AVVISO PER L’INDIVIDUAZIONE DI SOGGETTI IDONEI ALLA REALIZZAZIONE DI PROGETTI RELATIVI AD ATTIVITÀ’ ESTIVE RIVOLTE A BAMBINI E RAGAZZI DAI 6 AI 14 ANNI

PREMESSO che il Dipartimento per le Politiche della famiglia, facendo seguito a quanto disposto dal Decreto Rilancio - legge 34/2020, art. 105 e successiva legge di conversione, - Finanziamenti dei centri estivi 2020 e contrasto alla povertà educativa – ha elaborato il documento “Linee Guida per la gestione in sicurezza di attività ludico – ricreative – centri estivi per bambini ed adolescenti per i mesi da giugno a settembre 2020”.

 

SI RENDE NOTO che il Comune di Striano intende promuovere e sostenere la realizzazione di attività di animazione estiva e gestione di Centri Estivi rivolti a minori dai 6 ai 14 anni attivati sul territorio del Comune di Striano, con l’obiettivo di:

  • promuovere e realizzare opportunità di socializzazione e gioco per bambini ed adolescenti al fine di prevenire situazioni di emarginazione e disagio sociale;
  • aiutare i genitori che, nell’attuale fase 2 dell’emergenza Covid 19, hanno ripreso le consuete attività lavorative.

 

Art. 1 - Oggetto e finalità

Il presente Avviso Pubblico ha lo scopo di raccogliere manifestazioni di interesse da parte di Associazioni, Cooperative, Enti del Terzo Settore ed Enti ecclesiastici e di culto (tutti no profit), presenti sul territorio comunale e/o della  Regione Campania, dotati di personalità giuridica, che si rendono disponibili all’assegnazione di strutture comunali per gestire la progettazione e la realizzazione di attività ludico-ricreative – centri estivi, per bambini dai 6 ai 14 anni, nel periodo estivo (orientativamente agosto, settembre) in ottemperanza ai protocolli ministeriali e regionali.

Art. 2 – Requisiti d’ammissione

  1. soggetti di cui all’articolo 1 del presente avviso, in possesso dei seguenti requisiti:

requisiti generali d’ammissione:

  • di avere sede operativa nella Regione Campania;
  • di essere iscritti negli appositi registri regionali o nazionali, ove previsti, oppure in possesso della personalità giuridica, attribuita ai sensi del D.P.R. 361/2000 e s.m.i., che abbiano sede operativa in Regione Campania;
  • di non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione, di cessazione di attività o di concordato preventivo e in qualsiasi altra situazione equivalente, secondo la legislazione del proprio stato, ovvero di non avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni e che tali circostanze non si siano verificate nell’ultimo quinquennio;
  • che non è stata pronunciata alcuna condanna, con sentenza passata in giudicato, per qualsiasi reato che determini l’incapacità a contrattare con la P.A;
  • di non avere procedimenti in corso ai sensi dell’art. 416/bis del codice penale; di essere regolarmente iscritti, laddove previsto per legge, alla CCIAA;
  • di non essere tenuto/a all’iscrizione alla CCIAA (indicare la motivazione nell’allegato A);
  • di essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori, secondo la legislazione del proprio stato, oppure, di essere esente dall’obbligo di iscrizione all’INPS/INAIL (indicare la motivazione nell’allegato A);
  • di essere in regola con gli obblighi concernenti le dichiarazioni in materia di imposte e tasse e con i conseguenti adempimenti, secondo la legislazione del proprio stato;
  • di non aver messo in pratica atti, patti o comportamenti discriminatori ai sensi degli artt. 25 e 26 del Decreto legislativo 198/2006 “Codice delle pari opportunità tra uomo e donna” così come integrato dal D.lgs. 14 settembre, n. 151, ai sensi dell’articolo 6 della legge 28 novembre 2005 n. 246”, accertati da parte della direzione provinciale del lavoro territorialmente competente; che non sussistono nei propri confronti cause di divieto, decadenza o sospensione di cui all’art. 67 del D.lgs. n. 159/2011 e s.m.i.;
  • di essere in regola con gli obblighi previsti dalla legge 68/99 in materia di inserimento al lavoro dei disabili;
  1. requisiti specifici d’ammissione:
  • operare da almeno tre anni nel campo delle attività socio-educative per minori sul territorio della Regione Campania .

Tale requisito dovrà essere certificato già in fase di candidatura al presente avviso.

Art. 3 - Condizioni regolanti la procedura

Con il presente Avviso non è posta in essere alcuna procedura concorsuale, paraconcorsuale o di gara di appalto ad evidenza pubblica.

Tale manifestazione rappresenta una mera procedura di individuazione di soggetti ed associazioni (no profit) che si rendano disponibili alla presentazione, gestione e realizzazione di attività ludico- ricreative – centri estivi sul territorio di  Striano per bambini dai 6 ai 14 anni.

Il luogo di svolgimento del campo estivo è l’area giardino della scuola dell’infanzia di Via Risorgimento in Striano.

Tutti gli oneri organizzativi e gestionali connessi alla realizzazione del Centro Estivo diurno sono posti a carico del soggetto affidatario, così come l'attivazione di un’adeguata polizza di copertura assicurativa di responsabilità civile verso terzi (con attribuzione, se trattasi di ente non lucrativo, di un rimborso delle spese documentate, nel limite di euro 4.000,00 e senza la possibilità per il soggetto affidatario di chiedere a qualsiasi titolo somme a coloro che sono stati ammessi a partecipare al campo estivo), esonerando espressamente l'Ente da qualsiasi responsabilità per danni e sinistri in itinere o che dovessero verificarsi nell'espletamento del servizio oggetto di affidamento. In particolare è fatto obbligo al soggetto affidatario del servizio di provvedere a stipulare Polizze RCT e d’infortuni per minori, personale socio-educativo e/o dipendente ed utenti.

 

Art. 4 – Modalità di selezione delle candidature

I soggetti predetti, dovranno attenersi alle disposizioni del Dipartimento per le Politiche della famiglia, facendo seguito a quanto disposto dal Decreto Rilancio - legge 34/2020 e successiva legge di conversione, art. 105, Finanziamenti dei centri estivi 2020 e contrasto alla povertà educativa.

Le manifestazioni di interesse ed i relativi progetti, per poter essere valutati, dovranno pertanto essere redatti nella piena osservanza delle Linee guida sopra citate, nonché dei protocolli allegati sub b e sub c all’Ordinanza del Presidente della Regione Campania n.° 55 del 5/6/2020.

Le manifestazioni di interesse saranno sottoposte ad istruttoria da parte dell’ufficio Servizi Sociali del Comune di Striano al fine di verificare il possesso dei requisiti di ammissibilità di cui all’art. 2 e successivamente inviate al responsabile LLPP al fine di valutare le proposte presentate ed eventualmente provvedere al successivo affidamento delle strutture comunali.

Qualora si rendesse necessario richiedere ai soggetti proponenti il completamento dei dati forniti, ivi compresa la rettifica o integrazione di dichiarazioni incomplete, ovvero i chiarimenti necessari ai fini dell’istruttoria stessa, questi dovranno essere forniti entro 24 ore dalla data di ricevimento.

 

Art. 5 - Modalità di presentazione della manifestazione di interesse

Potranno presentare la manifestazione di interesse a decorrere dalla data di pubblicazione del presente avviso sull’Albo Pretorio e sito internet del Comune di Striano entro le ore 12:00 del 10/08/2020.

Le domande potranno essere consegnate:

  1. a mezzo mail:protocollo@striano.gov.it   o pec:  protocollo@pec.striano.gov.it
  2. a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Striano (NA), sito in Via Sarno n. 1, previa prenotazione telefonica.
  3. Nell’oggetto della PEC o della nota dovrà essere indicata la seguente dicitura: “Comune di Striano - Manifestazione di interesse centri estivi 2020 emergenza Covid-19”

La modulistica per la manifestazione d’interesse è scaricabile dal sito del Comune di Striano -consultabile all’indirizzo: WWW.COMUNE.STRIANO.GOV.IT.

Articolo 6 - Tutela della privacy

I dati di cui il Comune di Striano  entrerà in possesso a seguito del presente Avviso saranno trattati nel rispetto delle vigenti disposizioni dettate dal D.lgs. n. 196/2003 e comunque utilizzate esclusivamente per le finalità del presente Avviso.

Il Responsabile del trattamento dei dati è l’Assistente Sociale Dott. Fernando Esposito mentre nella fase di valutazione ed eventuale affidamento il Responsabile del trattamento dei dati è  l’Arch. Vittorio Celentano, Responsabile LLPP-Polizia Locale.

Art. 7 - Norme finali

Informazioni ulteriori possono essere chiamando al numero telefonico 081 8276202 a mezzo email all’indirizzo di posta elettronica protocollo@pec.striano.gov..it

 

 

Il Responsabile del Servizio AA.GG.

F.to Dott. Biagio Minichini

Elenco siti tematici

 
 

IBAN

CONTO CORRENTE BANCARIO
INTESTATO A: COMUNE DI STRIANO – SERVIZIO TESORERIA COMUNALE
IBAN: IT29M0306940273100000046008
BANCO NAPOLI FILIALE DI STRIANO
Servizi Vari

CONTO CORRENTE POSTALE
INTESTATO A: COMUNE DI STRIANO – SERVIZIO TESORERIA COMUNALE
CCP: 22983803